Lasciano davvero ben sperare i risultati ottenuti da Amiu Puglia (Azienda Municipale Igiene Urbana Puglia) nella guerra alle zanzare per quanto riguarda il territorio della città di Bari. L’azienda, sul proprio sito web, ha infatti comunicato che rispetto agli ultimi due anni le richieste per interventi di disinfestazioni contro le zanzare sono diminuite del 50%.

Un successo, quello di Bari, raggiunto grazie all’impegno congiunto tra Amiu Puglia, Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Bari e Università Sapienza di Roma, che hanno agito in stretta collaborazione con molti cittadini virtuosi per stroncare i potenziali focolai di zanzare in diverse aree della città. Grazie al posizionamento di 66 ovi-trappole in alcuni dei punti più a rischio della città, è stato possibile monitorare costantemente le percentuali di diffusione nelle diverse aree urbane ed intervenire in modo mirato nei punti più “caldi”.

E se da un lato i risultati finora ottenuti riguardano una semplice media statistica, come dimostrano i (pochi) commenti insoddisfatti dei cittadini che sul profilo Facebook di Amiu Puglia denunciano la forte presenza di zanzare in altre aree della città, il caso di Bari non può che rappresentare un esempio da seguire per moltissime amministrazioni del nostro Paese, che sebbene siano in molti casi gravate da ristrettezze economiche, si ostinano a sottovalutare il problema della diffusione delle zanzare, esponendo la popolazione ad un vero e proprio “salasso”, ma anche al rischio di contagio per quanto riguarda diverse malattie trasmissibili con la semplice puntura di questi insetti.

► LEGGI ANCHE: Le malattie trasmesse dalle zanzare

È però importante ricordare che la vittoria contro le zanzare resta un’utopia senza la collaborazione dei privati. Anche in questo caso, i risultati di Bari dimostrano che il coinvolgimento dei cittadini, stimolati a segnalare la presenza delle zanzare attraverso l’app Zanzamap, ha svolto un ruolo cruciale.

Non a caso sul sito di Amiu Puglia si legge:

L’obiettivo dell’Amiu è quello di tutelare l’ambiente, rispettando e valorizzando le risorse naturali al fine di rendere la città un’ “oasi protetta” inserita in programmi di recupero e manutenzione di tutte le aree in abbandono.
Punta, in tal senso, al coinvolgimento di tutti i protagonisti della Città attivando progetti di sensibilizzazione all’ambiente e alla cultura del territorio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *