È andato in scena ieri sera, in quel di palazzo Grossi a Castiglione di Ravenna, lo spettacolo teatrale “Zanzare alla ribalta”, basato sul libro “Questione di Culex”, dell’entomologo Claudio Venturelli e della scrittrice Marina Marazza.

L’opera vanta addirittura la prefazione di Dario Fo, che inizia così “Una volta la zanzara stava nelle risaie. Lo dice anche la canzone, la versione originale di Bella ciao: – E tra gli insetti e le zanzare / duro lavoro mi tocca far -. Adesso le trovi che fanno l’happy hour in centro con le modelle e i pubblicitari e il blood del loro Bloody Mary è il nostro”.

L’iniziativa, che ha avuto luogo a dieci anni di distanza dai numerosi casi di Chikungunya che scoppiarono nel 2007 in Romagna, fa parte delle attività di educazione ambientale previste nel progetto di sistema della Rete di Educazione alla Sostenibilità della Regione Emilia-Romagna, con la collaborazione del Servizio Regionale di Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica e dell’Ausl della Romagna, per la lotta contro le zanzare, è promossa dagli assessorati all’Ambiente e al Decentramento e dal Centro di Educazione Alla Sostenibilità (CEAS Agenda 21) del Comune.

L’evento, che ha coinvolto un pubblico numeroso, rappresenta un esempio virtuoso di come si possa fare informazione e coinvolgere i privati cittadini con sistemi non convenzionali circa il problema delle zanzare e delle malattie ad esse connesse, ed è la conferma che finalmente molte città d’Italia si stanno muovendo nella direzione giusta ulla questione zanzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *