Sono stati confermati, in provincia di Reggio Emilia, i casi sospetti di malattie trasmesse dalle zanzare relativi a due persone colpite rispettivamente da virus Zika e virus del Nilo Occidentale. Nel primo caso la direzione dell’Ausl ha confermato la diagnosi per un viaggiatore, già segnalato lo scorso 23 agosto, che attualmente versa in buone condizioni. Le procedure straordinarie di disinfestazione sono già partite in un’area 100 metri dall’abitazione e dai luoghi normalmente frequentati dall’ammalato e si ripeteranno nei prossimi giorni, in modo da impedire che le zanzare (specialmente quelle del genere Aedes Albopictus – ossia le zanzare tigre) possano pungerlo e poi essere in grado di trasmettere la malattia con nuove punture.

L’altro caso riguarda invece una donna di 76 anni, colpita da West Nile Disease, che si trova ricoverata presso l’Ospedale Santa Maria Nuova in condizioni stazionarie, in costante miglioramento. I casi di WN virus riscontrati nella provincia di Reggio-Emilia negli ultimi anni sono stati 6 nel 2013, 2 nel 2014, 1 nel 2015 e 4 nel 2016.

  • 1
    Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *