Quando usciamo per fare attività fisica, per una semplice passeggiata o per recarci in un posto qualunque, è facile essere attaccati dalle zanzare. Per fortuna, però, grazie al movimento e soprattutto in virtù della nostra capacità di attenzione che all’esterno è più alta del solito, è facile accorgersi della minaccia e allontanarla, magari con un gesto della mano. Per evitare del tutto il problema o limitare molto i danni, inoltre, possiamo usare un repellente gel o spray (a base di estratti naturali o sviluppato ad hoc in laboratorio) da spruzzare o spalmare sulla pelle delle zone più esposte, come braccia, caviglie, piedi. In questo modo possiamo facilmente convincere la zanzara a tentare la sorte altrove, scegliendo un’altra vittima da pungere.

E se invece siamo in casa? In questo caso la zanzara si allontanerà, ma molto probabilmente resterà sotto il nostro stesso tetto, magari temporaneamente nascosta dietro un armadio, in attesa di colpire di nuovo, magari mentre siamo distratti davanti a un film in tv, oppure direttamente mentre dormiamo, col rischio aggiuntivo di svegliarci di soprassalto col suo fastidioso ronzio. Il segreto per non essere punti dalle zanzare in casa è solo uno: non farle entrare per niente! Già, ma come?

Piante e altri rimedi naturali

siepe di rosmarinoAbbiamo dedicato loro un intero approfondimento, e ormai le piante aromatiche come Rosmarino, Menta e Basilico, come pure i fiori di Lavanda, Geranio, Calendula e Lantana non hanno più segreti per noi. Conosciamo benissimo le note proprietà antizanzare che si riflettono nel loro profumo, ma sappiamo anche che una siepe di Rosmarino o una collezione di vasi, così come le gocce di olio essenziale estratto a partire da queste piante, non saranno sufficienti per dormire sonni tranquilli, lasciando le finestre aperte.

Piastrine e Zampironi

L’uso di questi rimedi rappresenta una soluzione abbastanza efficace, ma l’effetto repellente è molto localizzato. Se mettete una piastrina in camera da letto, le zanzare gireranno alla larga ma magari si rifugeranno in salotto, pronte a colpirvi non appena svanirà l’effetto e sarete nuovamente a tiro. Tenere sotto controllo tutti gli ambienti della casa, tra piastrine e fornelletti, vi costerà un piccolo patrimonio, senza considerare che le sostanze sprigionate sono in parte tossiche e quindi non salutari.

Zanzariere elettriche

Un rimedio tecnologico e sempre efficace. Una zanzariera elettrica sistemata in balcone attirerà e friggerà le zanzare e gli altri insetti che proveranno ad entrare di notte. Il problema è che alcune zanzare potrebbero riuscire ad entrare in casa lo stesso, soprattutto di giorno quando la luce non farà la differenza. Pensate ad esempio alla zanzare tigre, che è maggiormente attiva proprio durante le ore diurne, provoca punture più dolorose e soprattutto è il vettore principale di alcune malattie come la Chikungunya e la febbre Zika.

Zanzariere

Non c’è niente da fare. A volte il rimedio migliore è quello più semplice. Nessuna controindicazione, nessuna sostanza tossica e un’efficacia che funziona sempre: giorno e notte, anche mentre dormite. Stiamo parlando della zanzariera, una barriera fisica praticamente invalicabile, a patto che sia di buona qualità e che venga installata correttamente.

Per questo, se la difesa dalle zanzare non è dettata da un’emergenza improvvisa ma rientra in un piano di lungo periodo teso ad assicurare una migliore vivibilità degli ambienti domestici a tutta la famiglia e ad eventuali amici a quattro zampe, conviene acquistare delle zanzariere resistenti e magari anche rifinite, come ad esempio quelle di Prolineurope.com, che possono integrarsi alla perfezione con lo stile e i colori delle finestre di casa, risultando non un rimedio improvvisato, ma un’aggiunta di qualità che si integra alla perfezione con l’ambiente domestico e anzi lo arricchisce. Se volete assicurarvi che le zanzare non solo non entrino, ma girino alla larga, potete addirittura potenziare il vostro sistema di difesa antizanzare usando un repellente spray sulla rete, così da stare doppiamente sicuri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *