Se riflettendo sul fatto che la diffusione delle zanzare raggiunge il picco d’estate, in concomitanza coi mesi più caldi dell’anno, ti sei domandato se il freddo dell’aria condizionata può ucciderle, sappi che finalmente possiamo soddisfare la tua curiosità.

La risposta è…

MAGARI!

No, purtroppo le zanzare non muoiono con l’aria condizionata. Non basta uno spiffero freddo (spesso invece più che sufficiente a farci prende il colpo della strega) per porre rimedio alla loro presenza in casa.

Le zanzare sono tra gli animali con le maggiori capacità di adattamento al mondo, e sono in grado di imparare a vivere anche in ambienti apparentemente meno favorevoli al loro sviluppo.

LEGGI: Come fanno le zanzare a sopravvivere anche in inverno?

Una temperatura inferiore ai 20 gradi potrebbe in realtà riuscire a renderle meno aggressive, e se hanno deposto delle uova in casa (leggi qui dove nidificano e zanzare) il ciclo di sviluppo delle larve potrebbe allungarsi di qualche giorno, ma l’aria condizionata da sola non risolverà mai il problema (e ammesso che a te piaccia stare a 20 gradi, questa strategia costerebbe comunque molto in termini di consumi di elettricità e di sostenibilità ambientale).

Zanzare e condizionatori, amore e odio

In taluni casi il condizionatore può persino trasformarsi in un prezioso alleato per le zanzare, ad esempio quando la condensa non scola nel tubo fino a terra, ma in un secchio o altro recipiente all’aperto (ad esempio sul terrazzo di casa) che non ha l’apertura schermata e che quindi offre alle zanzare un’ottima risorsa per deporre le uova.

Se vuoi risultati apprezzabili sulla riduzione del numero di zanzare o del numero di punture, insomma, ti conviene ricorrere a strumenti più efficaci, come ad esempio delle barriere fisiche (zanzariere), delle trappole, o dei repellenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *