Sembra che la Cina stia prendendo terribilmente sul serio la questione zanzare. La recente notizia dello sviluppo di un sofisticato sistema radar per individuarle a oltre un miglio di distanza intercettando il battito delle loro ali, che chiama in causa uno strumento d’origine militare, conferma che l’espressione “Guerra alle zanzare” viene interpretata a Pechino in modo strettamente letterale.

Secondo i ricercatori, il radar servirà per tenere sotto controllo gli spostamenti “migratori” delle zanzare, facendo scattare l’allarme nelle regioni del Paese che potrebbero essere presto investite dagli sciami, col conseguente rischio di esposizione alla diffusione di malattie come la malaria.


Questo progetto è solo l’ultimo frutto, in ordine di tempo, dell’incredibile ascesa della Cina come potenza militare sulla scena mondiale, sospinta dalle tantissime innovazioni tecnologiche che si susseguono a ritmi incessanti e a colpi di ingenti investimenti nel Paese. Diverse fonti affermano che il team di sviluppo del radar anti zanzare abbia ricevuto dal governo cinese oltre 10 milioni di euro di finanziamento.


Anche tu odi le zanzare? Diventa Fan!

Lascia un commento: