Abbiamo già visto quali siano i migliori rimedi naturali contro le zanzare, utili a tenerle lontane dalle nostre case e soprattutto dalla nostra pelle. Se però ormai il danno è fatto e siamo stati punti, non tutto è perduto: esistono tanti rimedi, molti dei quali possono essere fatti in casa con grande facilità, che permettono di lenire la sensazione di prurito, il gonfiore e il dolore.

Le zanzare infatti sono fastidiose in molti modi: c’è chi non sopporta il loro acuto ronzio e chi non può vederle svolazzare in casa, ma ovviamente la maggior parte delle loro vittime si infuria per il gonfiore e l’insopportabile prurito causati dalle loro punture, responsabile dell’irresistibile bisogno di grattarsi.

In seguito a una puntura, specialmente se provocata dalla zanzara tigre, molte persone avvertono inoltre un vero e proprio dolore, solitamente localizzato nel raggio di un centimetro dal centro della puntura.

PERCHÉ LE ZANZARE CI PUNGONO?

Innanzitutto è opportuno ricordare che a pungerci sono esclusivamente le femmine delle zanzare. Lo fanno perché, attraverso il sangue che succhiano dalle loro vittime, le zanzare riescono ad assorbire le proteine fondamentali per alimentare e deporre le loro uova. Le zanzare insomma ci pungono per un motivo squisitamente riproduttivo, non ce l’hanno con noi, ma noi abbiamo tutto il diritto di avercela con loro! 🙂

>>> LEGGI  “COSA ATTIRA LE ZANZARE E PERCHÉ PUNGONO SOLO ME?”

A COSA È DOVUTO IL PRURITO DELLA PUNTURA?

Quando una zanzara ci punge,  la prima cosa che fa con la proboscide è iniettare nei nostri capillari delle sostanze con proprietà anestetiche e anticoagulanti. In questo modo, non solo per la vittima è difficile accorgersi della puntura, ma addirittura il sangue diventa più fluido e più facilmente aspirabile da parte della zanzara. La causa principale del prurito è però l’istamina prodotta dal nostro sistema immunitario in seguito alla puntura, che rende ipersensibile l’area della puntura e determina inoltre una vasodilatazione localizzata che si traduce in un gonfiore detto “pomfo”.

prurito puntura di zanzara

COSA FARE DOPO UNA PUNTURA DI ZANZARA?

Se siete stati punti da una zanzara, la prima cosa (e forse la più difficile) da fare è sforzarvi di resistere al prurito, perché grattandovi non otterrete altro che un ulteriore rilascio di stamina, che aumentando ancora il prurito innescherà un circolo vizioso. Nei casi peggiori, grattarvi può peggiorare la situazione al punto da causare delle vere e proprie escoriazioni sulla pelle, con conseguente rischio di infezione, o peggio contribuire a scatenare una reazione allergica determinata dal massivo rilascio di istamina. Quindi portate pazienza ancora un po’, e nel frattempo scegliete il migliore rimedio da applicare sulla puntura.

RIMEDI NATURALI CONTRO LE PUNTURE DI ZANZARA

Inizieremo con una serie di rimedi fatti in casa, i migliori per curare nell’immediato le punture di zanzare e altri insetti. Si tratta di rimedi mediamente efficaci, realizzabili alla svelta con prodotti che si possono trovare facilmente a portata di mano (per lo più in cucina), ma ricordate che se la puntura risulta particolarmente fastidiosa o se sapete di essere allergici, dovete necessariamente consultare il medico.

GHIACCIO
L’estate il ghiaccio può rivelarsi doppiamente prezioso e venirvi in aiuto in caso di puntura. Avvolgete un po’ di ghiaccio in un panno bagnato con acqua fredda (posto a diretto contatto con la pelle può provocare bruciature da freddo) e applicate l’impacco sulla puntura. Allevierà il dolore.

BUCCIA DI BANANA
Site stati punti durante un pranzo, una cena, o una merenda? Strofinate sulla zona della puntura la parte interna della buccia di banana che è avanzata, vi darà sollievo immediato.

MIELE
Applicate un po’ di miele sulla zona dove siete stati punti e lasciate riposare per una mezz’ora. Dopo, prurito e dolore saranno solo un lontano ricordo!

BICARBONATO
La zanzara vi ha punto e il pasto vi è rimasto sullo stomaco? Prendete un cucchiaino di bicarbonato e mescolatelo con un po’ di miele o di aceto. Intingete un panno nel mix e passatelo sulla puntura. Voilà!

LIMONE
Andate in cucina e prendete mezzo limone: spremetelo per bene sulla puntura e in poco tempo il prurito e il gonfiore diminuiranno.

CIPOLLA
Sebbene alcuni potranno storcere il naso davanti a questa idea, dovete sapere che la cipolla rappresenta uno dei migliori rimedi naturali contro le punture di zanzara. Basterà strofinare mezza cipolla sull’area colpita e si sgonfierà subito!

SALE
Usando lo stesso principio per la cura delle afte, potete tamponare la puntura con un panno precedentemente immerso in una soluzione di acqua e sale. In questo modo, attenuerete gonfiore e prurito.

CREME E UNGUENTI NATURALI PER CURARE LE PUNTURE DI ZANZARE

Se non amate improvvisare ma volete essere pronti per la stagione delle zanzare, dovete sapere che esistono creme, pomate, unguenti e oli profumati che sono ideali per attenuare il prurito e l’edema causati da una puntura di zanzara. Questi rimedi, assolutamente naturali, sono prodotti con principi attivi estratti da diverse piante.

CAMOMILLA (Matriarca camomilla l.)
Possiede proprietà antinfiammatorie e lenitive.

OLIO DI MANDORLE DOLCI (Prunus dulcis o Prunus amygdalus)
Possiede proprietà antipruriginose, lenitive e nutrienti.

CREME A BASE DI AVENA (Avena sativa)
Possiedono disarrossanti ed antipruriginose.

CANFORA (Cinnamomum Camphora)
Possiede proprietà antipruriginose, analgesiche (blande) e lenitive.

OLIO DI BORRAGINE (Borago officinalis)
Possiede proprietà lenitive, calmanti, antipruriginose.

ALOE (Aloe vera)
Possiede proprietà lenitive.

E SE I RIMEDI NATURALI NON SONO SUFFICIENTI?

Spesso i prodotti ad hoc creati in laboratorio risultano più efficaci nel trattamento delle punture di zanzara. Tra questi, vi segnaliamo senz’altro il gel dopopuntura Vape Derm Herbal:

  • vape derm herbal gel

    Vape Derm Herbal gel dopopuntura

    Vape Derm Herbal gel è uno dei migliori stick per lenire il prurito e il dolore dopo la puntura di una zanzara. Piccola e facile da portare con sé in una qualunque borsa, questa penna dopo-puntura è estremamente efficace e, se applicata immediatamente sulla zona colpita dal morso, è in grado di spegnere la sensazione di prurito in pochissimo tempo. La profumazione a base di citronella ed eucalipto, assieme all’azione del principio attivo a base di Deet e citrosol, contribuiranno inoltre a tenere lontane le zanzare fino a circa 4 ore dopo l’applicazione.

    not rated

Si tratta di una specie di pennarello che, passato sulla zona della puntura, è in grado di sgonfiare la pelle e lenire la sensazione di prurito.

La linea VAPE, inoltre, produce un gel completamente naturale, ossia Vape Derm 100% Vegetale, dedicato alel pelli sensibili dei più piccoli, che non possiede né ammoniaca né alcol.

  • vape derm 100 per cento vegetale bambini

    Vape Derm 100% vegetale gel dopopuntura per bambini

    Vape Derm 100% vegetale è un gel pensato per i più piccoli. La sua composizione, cento per cento naturale, lo rende infatti il rimedio ideale per curare bambini e neonati dopo la puntura di una zanzara. Il gel lenitivo idratante presente all’interno dello stick non contiene alcol, né ammoniaca, ma è realizzato a partire da ingredienti naturali, come ad esempio l’aloe vera, e quindi è perfetto per restituire velocemente il sollievo dopo la puntura degli insetti, senza il rischio di irritare ulteriormente la pelle sensibile dei bambini.

    not rated

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *