La lotta alle zanzare può essere combattuta in moltissimi modi. I sistemi elettrici e le ultime soluzioni tecnologiche, però hanno l’indubbio fascino della comodità, e spesso anche quello dell’efficacia. Non c’è però bisogno di ricorrere all’uso di rimedi futuristici come laser o droni, perché risultati apprezzabili possono essere ottenuti anche con un banale diffusore, una zanzariera elettrica, etc.

I migliori antizanzare elettrici

Vediamo allora di fare una panoramica sui più noti antizanzare elettrici, analizzando pro e contro di ognuno di essi in modo da capire quale è il più adatto alle diverse situazioni di ognuno di noi.

Zanzariera elettrica

Il più noto zanzaricida elettrico non è certo una della ultime novità, ma rappresenta una sicurezza che offre garanzie a molte persone. Basta collegarli alla corrente, accendere la luce al neon o UV che attira le zanzare e lasciare la rete elettrica faccia il suo dovere, arricchendo le nostre serate con il rassicurante rumore di zanzare e altri insetti che friggono. Per chi ama il brivido della caccia, la versione racchetta è perfetta per fare anche un po’ di movimento e allenare le braccia in vista della prossima partita di tennis ;-).

  • zanzariera elettrica

    Zanzariera elettrica

    Stando alle opinioni più diffuse, la zanzariera elettrica è senz’altro una delle migliori soluzioni al problema delle zanzare. La luce di questo prodotto, solitamente di colore violetto per via dei raggi UVA che produce, attira gli insetti verso di sé, portandoli vicino alla griglia elettrica che li fulmina al contatto.

    Una volta attaccate ad una presa di corrente e accese, le zanzariere elettriche sono in grado di fare una strage di zanzare in tutti gli ambienti. Il costo varia in funzione delle dimensioni, della potenza della luce e della tecnologia impiegata (raggi UVA o LED): i prezzi vanno dai 30 euro agli oltre 100 per i modelli “maxi” da uso esterno.

    not rated

Antizanzare elettrico a ultrasuoni

Sull’efficacia dei rimedi a ultrasuoni esistono testimonianze personali fortemente contradditorie tra loro, al punto che abbiamo scritto un articolo apposito sul discusso tema (leggi qui il post “Gli antizanzare a ultrasuoni funzionano?”). Chi l’ha provati con soddisfazione, afferma che siano degli ottimi strumenti scaccia zanzare, perché una volta che sono installati e attivati sono invisibili (non hanno luci che possono dar fastidio la notte) e inudibili (gli ultrasuoni che emettono non vengono captati dall’orecchio umano). Se dopo aver letto le tante guide e aver visto i video che si trovano sull’argomento vi è rimasto il dubbio, non vi conviene che comprare un modello base (circa 10-12 euro) e provare da voi. Anzi, poi diteci come è andata!

  • Ultrasuoni antizanzare

    Cercate uno scaccia zanzare economico? Allora forse dovreste provare i dispositivi a ultrasuoni. Questi apparecchi emettono delle onde sonore a frequenze che sono impercettibili per l’uomo, ma disturbano gli insetti nelle vicinanze. Progettati per la protezione di piccoli ambienti, gli antizanzare a ultrasuoni sono soprattutto utilizzati nelle camere da letto, in particolar modo nelle stanze dei neonati, che sono soggetti senza difese contro le zanzare.

    Per attivare questi dispositivi antizanzare, è sufficiente collegarli alla presa di corrente della stanza che si vuole proteggere, attivando una misura di prevenzione in più contro punture e fastidiosi ronzii notturni.

    not rated

Diffusore elettrico

Lo scaccia zanzare elettrico per eccellenza, il classico ed intramontabile “fornelletto” che può essere alimentato a piastrine o a carica liquida con un concentrato di sostanza repellente e tossica in grado di uccidere le zanzare presenti nella stanza in cui viene installato e tenere lontane quelle che vorrebbero entrare. Approfittiamo per ricordare che questo genere di apparecchio elettrico per zanzare va usato sempre seguendo con attenzione le indicazioni riportate sulla confezione, allo scopo sia di ottimizzare i risultati che di salvaguardare la salute di chi abita la casa, ad esempio ricordandosi di areare i locali prima di soggiornarvi.

Non dimentichiamo infine che tra i diffusori ci sono anche quelli di oli essenziali, che abbiamo visto essere dei validi rimedi nella lotta agli insetti sgraditi.

  • diffusore elettrico per oli essenziali

    Diffusore elettrico per oli essenziali

    Un vero e proprio oggetto di design, perfetto per abbellire il vostro salotto o la vostra camera, in grado di profumare la vostra casa con la fragranza che più vi piace e al contempo aiutarvi a tenere alla larga le zanzare. Dal momento che un diffusore di essenze profumate è un oggetto prima di tutto bello ed elegante, risulta un’ottima idea regalo in vista della bella stagione.

    not rated

Trappole elettriche

Se avete provato con scarso successo le trappole fai da te, o non ne siete rimasti convinti, quelle elettriche dovrebbero conquistarvi. Anche le zanzariere elettriche sono delle trappole, perché attirano le zanzare con la luce per ucciderle con la corrente elettrica, ma ce ne sono anche di altri tipi, come ad esempio la lampada che le attira e poi, quando sono abbastanza vicine, le risucchia in una prigione grazie al flusso d’aria della ventola.

  • lampada antizanzare a ventola

    Lampada antizanzare con ventola

    Le lampade antizanzare con ventola ricordano molto le classiche zanzariere elettriche, ma sono un rimedio meno cruento e soprattutto meno rumoroso. Come le altre, funzionano attirando le zanzare con la luce UV, ma quando l’insetto si avvicina troppo non lo “friggono” con la scossa elettrica, bensì lo risucchiano attraverso il flusso d’aria prodotto dalla ventola e lo imprigionano in una scatola inferiore.

    not rated

Antizanzare elettrico per esterno o da interno?

Se pensiamo ad un antizanzare elettrico, di solito pensiamo ad un apparecchio da interno. Del resto l’uso di uno strumento elettrico non è sempre facile fuori casa. Se infatti alcuni dispositivi hanno piccole dimensioni e funzionano a batteria (in certi casi anche ricaricabile via usb), molti hanno un assorbimento di energia tale da richiedere il collegamento diretto alla presa della corrente. Non solo, perché un antizanzare elettrico da giardino è di fatto esposto ai maggiori sbalzi delle temperature esterne e soprattutto agli agenti atmosferici, tutti elementi che possono pregiudicare il suo corretto funzionamento e creare anche un rischio per la sicurezza (cortocircuiti, etc).

Per questo esistono dei prodotti esplicitamente pensati per uso esterno, che sono realizzati con materiali più sicuri e assemblati attraverso processi più sicuri, che li rendono ad esempio più resistenti agli schizzi di acqua ai quali possono essere esposti durante un temporale. Ad ogni modo, il nostro consiglio è quello di tenere sempre in grande considerazione la manutenzione di questi apparecchi elettrici, perché evitare di abbandonarli all’esterno riuscirà ad allungherà la loro vita e di conseguenza migliorerà il rendimento della vostra spesa.

  • 1
    Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *