zanzariere pop up da viaggio

Zanzariere Pop Up

Le zanzariere sono senza ombra di dubbio gli strumenti più efficaci per tenere lontane da un determinato spazio (una stanza, un letto, persino un passeggino) dalle zanzare.

Se però in casa è sufficiente installare le zanzariere alle finestre in modo corretto per assicurarsi che terranno alla larga gli insetti per molto tempo, in altre situazioni una soluzione del genere ci sembra impossibile da applicare con facilità. Mettiamo il caso di una gita fuori porta, con tanto di picnic all’aperto: non possiamo certo costruire una struttura intorno alla nostra tovaglia in modo da fissare delle zanzariere a strappo e sonnecchiare tranquillamente sotto l’ombra di un albero, al riparo dal sole ma anche dai ronzii e dalle punture!

Eppure da qualche tempo, per questa e altre situazioni, è disponibile una soluzione tanto semplice quanto ingegnosa: la zanzariera pop up.

Avete presente le tende da campeggio che una volta estratte dalla sacca si montano praticamente da sole? Il concetto è esattamente lo stesso: le zanzariere pop up sono perfette per essere trasportate e facilmente “attivate” all’occorrenza, per questo vengono anche chiamate “zanzariere da viaggio“.

Quando sono più utili?

Si tratta di un vera salvezza contro le zanzare e gli altri insetti. Sono ideali in luoghi esterni (però attenzione alle giornate ventose!), ma sono anche un’alternativa funzionale ed economica per chi cerca una protezione efficace e pratica, da usare in ambienti diversi, senza ricorrere all’installazione delle zanzariere alle finestre di casa.

Pensiamo ad esempio a degli studenti in affitto, che non vogliono o non possono affrontare la relativa spesa per una casa che sono destinati a lasciare nel giro magari di poco tempo. Con una zanzariera pop up, invece, possono creare quasi istantaneamente una “no mosquito zone” sul letto, in modo da dormire almeno sonni tranquilli, e soprattutto possono portarle con sé nella loro prossima casa, senza timore di incompatibilità di misure tra le vecchie e le nuove finestre!

Non solo. Immaginiamo anche il caso in cui, con l’arrivo dell’estate, lasciamo la nostra casa (con tutte le finestre schermate con le zanzariere) e andiamo in vacanza in un villaggio mare dove scopriamo che il bungalow non dispone di zanzariere alle finestre! L’unico modo per evitare che le zanzare ci rovinino la vacanza sarebbe quello di ricorrere a zampironi, racchette elettriche e repellenti spray. A questo punto, meglio portare con sé qualche zanzariera pop up da viaggio, in modo da proteggere almeno il sonno nostro ed eventualmente quello  dei bambini.

Quale scegliere

A livello di tessuti, trovate ovviamente la stessa scelta disponibile per le classiche zanzariere (i teli sono gli stessi).

Anche per quanto riguarda le dimensioni c’è grande varietà di scelta, con misure che per la maggior parte sono tarate sulla superficie di un letto matrimoniale standard (quindi 190 o 200 cm x 160 cm), visto che si tratta dell’oggetto sopra il quale vengono per la maggior parte utilizzate. Dal momento che la forma è molto simile alla tenda da campeggio, risulta utile valutare con attenzione la misura dell’altezza, soprattutto in caso di uso da parte dei bambini, che potrebbero stare in piedi e saltare sul letto.

Il prezzo medio parte da circa 30 euro e arriva intorno ai 50, una spesa che in sé non è del tutto trascurabile, ma certo è inferiore a quella per mettere delle zanzariere (anche economiche) ad ogni finestra di casa.

Recensione

  • Prezzo
  • Efficacia
4

Il nostro parere

Comode da trasportare e pratiche da attivare all’occorrenza. Da usare in viaggio (ma anche in casa) in assenza di zanzariere alle finestre.

Sending
User Review
4 (1 vote)

Migliori Zanzariere da Viaggio

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *