Quella zanzara che si è introdotta in casa vostra non vi fa dormire la notte? Pensate un attimo a chi sta peggio, come ad esempio i cittadini e i turisti di tante zone d’Italia dove anche quest’anno la piaga delle zanzare si sta abbattendo senza pietà.

A Bibione, cittadina che affaccia sull’Adriatico poco più a nord di Venezia, alcuni clienti sono stati costretti ad abbandonare il ristorante in cui stavano cenando per colpa del numero ingestibile di zanzare che, dopo il tramonto, hanno invaso il lungomare e le strade della città.

La colpa è delle abbondanti piogge della settimana scorsa, che hanno creato un ambiente ideale per la deposizione delle uova e, complici le alte temperature, per lo sviluppo delle larve. Per questo, spinto dalle lamentele dei cittadini, il sindaco si è rivolto alla ditta che si occupa delle disinfestazioni, richiedendo ulteriori interventi contro le zanzare soprattutto nella zona del lido, senza infrangere però né le normative vigenti, né il protocollo stipulato con l’Asl.

Il nostro consiglio, prima di affrontare una serata spiacevole circondati da zanzare assetate del vostro sangue, è quello di scegliere di mangiare all’interno dei locali, dove l’aria condizionata vi permetterà di cenare al fresco, e di utilizzare un efficace repellente antizanzare se invece non volete rinunciare al fascino romantico di una cena all’esterno e/o di una passeggiata.

Se invece volete mangiare sul terrazzo e quindi il problema delle zanzare riguarda casa vostra, dotatevi di opportune misure come candele alla citronella, fragranze repellenti agli olii essenziali, piante antizanzare e persino una lampada antizanzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *