Tra i numerosi rimedi antizanzare presenti oggi sul mercato, i dispositivi a ultrasuoni hanno tutta l’aria di essere il prodotto perfetto: sono pratici, ecologici, abbastanza economici e soprattutto non implicano l’uso sulla pelle di prodotti di derivazione chimica.

Li si può adoperare in casa, posizionandoli nei pressi di punti di accesso come porte e finestre, oppure vicino al letto, mentre versioni più piccole sono presenti all’interno di braccialetti, portachiavi, pennette usb e orologi che si possono comodamente portare dietro durante una passeggiata all’aperto. Alcuni di essi, promettono di tenere lontani anche altri “ospiti indesiderati,” come mosche, scarafaggi e persino topi.

Eppure, nonostante questo fantastico biglietto da visita, molti consumatori sostengono la loro inefficacia. Non solo, perché anche diversi ricercatori, nel corso degli ultimi anni, si sono dedicati alla verifica dei prodotti antizanzare a ultrasuoni, senza riuscire a dimostrare una significativa correlazione tra il loro utilizzo e un’effettiva azione scaccia zanzare. La loro popolarità sarebbe dovuta più alla comune fobia per i repellenti chimici, che orienterebbe il consumo verso prodotti che promettono di essere efficaci contro le zanzare e soprattutto inoffensivi per le persone. Sembra però che questi dispositivi, così come pure le app antizanzare facilmente scaricabili sul proprio smartphone, siano tanto innocui per le persone quanto per le stesse zanzare.

Come funzionano gli antizanzare a ultrasuoni?

Il principio alla base di questi apparecchi si fonda sulle diverse frequenze sonore prodotte dal volo delle zanzare femmine e maschi. Secondo le aziende produttrici di questi repellenti a ultrasuoni, questi verrebbero tarati per produrre a loro volta una gamma di frequenze in grado di disturbare le zanzare, in modo da allontanarle. I produttori non sostengono che si tratti di un rimedio efficace al 100% e sufficiente da solo a eliminare il problema delle zanzare, ma una soluzione efficace se utilizzata in particolari condizioni (ad esempio ambienti piccoli) e assieme ad altri rimedi.

  • 5
    Shares

4 Responses

  • Salve io ho provato il dispositivo a ultrasuoni della chicco e vi assicuro che è stato efficacissimo. Ho anche utilizzato mia moglie come cavia… quando era attivo tutto era calmo, ma appena spegnevo il dispositivo arrivavano zanzare a truppe.

    • Ciao Pino e grazie per averci riportato la tua esperienza. È vero, come te ci sono anche altri lettori che sono rimasti soddisfatti dall’uso del dispositivo a ultrasuoni. Purtroppo, però, altre persone ne sono fortemente deluse. Non potendo fare affidamento sulle singole esperienze personali (che ovviamente non possono avere un valore scientifico, perché bisognerebbe assicurarsi che ognuno svolga “l’esperimento” in modo corretto) non ci sentiamo di promuovere al 100% questo rimedio (per fortuna gli antizanzare a ultrasuoni costano relativamente poco, se no sai le lamentele degli scontenti?), ma siamo felici che voi abbiate ottenuto i risultati sperati, liberandovi dalla schiavitù delle zanzare!
      PS: Tua moglie è una santa ad offrirsi come cavia! 🙂

  • Ne ho provati diversi tipi, anche costosi e di marca, in differenti condizioni e con diverse “cavie”: tutti assolutamente inefficaci, di giorno come di notte. Addirittura le zanzare sembravano attratte, arrivando a posarsi sul braccio di chi indossa il braccialetto a emissioni acustiche della Colpharma! Il sibilo inoltre è pure molto fastidioso poiché é sempre udibile dell’orecchio umano: anche se spesso i rumori di fondo lo mascherano una esposizione prolungata (durante la notte ad esempio) ha ripercussioni sul riposo e sulla salute.

    • Ciao Dori e grazie per aver arricchito il dibattito sui dispositivi ad ultrasuoni. Come avrai visto leggendo il nostro articolo e i commenti precedenti, non ci siamo mai schierati nettamente a favore di questa soluzione. Oltre a tante persone che come te hanno provato gli antizanzare a ultrasuoni (siano essi presenti in un braccialetto o installati su una parete della stanza) e ne sono rimaste deluse, infatti, la stessa ricerca scientifica sostiene che non esiste un rapporto di causalità tra l’azione di un dispositivo ad ultrasuoni e l’allontanamento delle zanzare.

      Nonostante questo, tali prodotti vengono usati anche da persone che riportano esperienze soddisfatte, quindi non è un mistero come questi rimedi vengano ancora largamente commercializzati. Noi, comunque, siamo convinti che esistano dei rimedi antizanzare più efficaci, come repellenti per la pelle o zanzariere. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *